Autenticazione in corso….

Nulla è eterno, e prima o poi si rompe. Questo è successo al sistemone nazionale di Telecom, nella fattispece in quello, dial-up: il sistema che ci consente di collegarci ad internet con il modem ed il telefono.

Lunedì sera chi tentava di collegarsi al numero 7010191191 (e presumibilmente anche ai 7010187187) il sistema rifiutava il nome utente e la password standard (uguale per tutti) e chiudeva. Il problema è perdurato per almeno 12 ore o forse più, io me ne sono accorto intorno alle 21,45 e risolto non prima del 9,45 del giorno dopo.
Se da un lato, la faccenda mi ha dato un certo disagio costringendomi ad usare un altro gestore per internet, mi sono immaginato chi si doveva collegare e non aveva altro numero di gestore…………

  • Composizione del numero
  • Risposta e quindi scatto = 12 cent € i.c.
  • Tempo di collegamento circa 30 sec. = 0,5 cent. € i.c.
  • Disconnessione per mancata autenticazione

Addebitati 12,5 cent. € per un servizio che momentaneamente non funziona. Ma non si poteva semplicemente spegnere i modem così non rispondevano? E poi moltiplicato per tutti quelli che hanno provato a connettersi, quanto gli ha fruttato il giochino?

Ve lo dico io: la terza parte della metà di niente, ad una società con un indebitamento sopra ai 50 miliardi di Euro, qualche migliaia spillato così di soppiatto non tocca proprio un dente.

P.S.: l’ora del falò è vicina……

1 pensiero su “Autenticazione in corso….

  1. Capisco il tuo disappunto….capisco lo sfogo….a me capita quasi ogni mese 🙂
    Fossero solo queste le truffe della telecom, almeno in questo caso puoi scegliere se farti truffare o meno (basta non tentare la connessione per qualche ora), ho degli amici che hanno (e continuano) subito delle truffe pazzesche addebitandogli chiamate satellitari mai fatte…del tipo dalle 10 alle 11 di martedì mattina, 12 chiamate da 10-20 secondi l’una.
    Alla domanda: “Mi scusi, com’è possibile che vengano addebitate chiamate in un periodo nel quale a casa non c’è nessuno? Il Martedì mattina io lavoro”, la gentile signorina telecom: “Ma siete sicuri?”

Rispondi a Stefano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *